Tegna-Vii. 07.01.2019

Piacevole ed interessante escursione nelle Terre di Pedemonte.

Poru mi, quanti scarin anga ki!
E non siamo né in Verzasca né in Vallemaggia!
Il futuro dei nostri boschi si può vedere già qui. Eppure non c’è il coraggio di proibire la vendita e l’impianto di questi alberi almeno dove c’è ancora , forse, la possibilità di arrestarne la diffusione. Chi ritiene che non sia un problema faccia un giro in questi boschi!! Un po’ più di sensibilità da parte dei cittadini non guasterebbe.


È lì fermo da alcuni minuti. Strategia di salvezza?

Le pessime condizioni dei castagni hanno subito attirato la nostra attenzione: è il risultato degli attacchi del cinipide in alcuni anni di siccità. Un vero disastro! In un paio di anni distrutti alberi centenari che avevano probabilmente sfamato più persone!
Un recupero che merita un plauso e una visita. Bravi!*

Non sembra possibile eppure è proprio un ghiacciaio che ha levigato queste rocce e lasciato le striature.


Vallemaggia, Avegno

La Colma. È stata costruita in occasione dell’anno del giubileo 2000. Nelle nicchie sono raffigurati i santi patroni delle chiese  di Tegna ( Santa Maria Assunta), di Verscio (San Fedele) e di Cavigliano (San Michele).


La probabile meta

Sulla cartina, da Pianezzo, il sentiero è solo parzialmente indicato. Con piacevole sorpresa è invece demarcato b/r/b e con cartelli. Poco dopo Chilasco sale nella faggeta nel pendio abb. ripido.

Streccia 665

Un altro stupendo recupero.*
Dunzio
Pianezzo di sotto
La deviazione, relativamente recente, a Pianezzo (di sopra).
Ruderi tra Pianezzo e Chilasco/Chilàsc

Chilasco/Chilàsc

Vii…quante sorprese…
Gnanga a fal kor u skapa!

camoscio vii

Ke béi galuci ma pora galina!

E c`è anche la pista di ghiaccio!
Littuno
Praplanin

Travèrs
Rièi
La carrale per Sreccia: altro stupendo recupero*.
Il ponte costruito da volontari per il settecentesimo della confederazione

Tra i volontari vi erano anche diversi pompieri…
..e gli apprendisti muratori (stemma a sinistra)
Uno dei volontari ed ex sindaco: grazie per le preziose informazioni.
Moderno centro smistamento…fili a sbalzo! Qui arrivavano diversi fili a sbalzo. Da qui partiva poi quello verso il fondovalle.

Che tristezza! Ed è bastato un quasi invisibile insetto originario della Cina. Spero che la concorrenza cinese non faccia fare la stessa fine a molte altre cose!

S, Anna


* progetti ampiamente sostenuti dal naufragato Parco Nazionale del Locarnese.
Per il futuro ci potrebbero essere problemi di manutenzione per mancanza di soldi. Il parco avrebbe garantito alla regione 400 000.- Fr annui.

———————————————————————————————————————————————————————————————————————————————

Informazioni:
Castelliere di Tegna

———————————————————————————————————————————————————————————————————-

© Moru & CCM