Simano 14.08.2019

Stabbio, A. Doisgia, Lavill, Piei, Cima del Simano e Laghetto dei Corti un’escursione di un certo impegno ma sempre piacevole. È possibile ridurre il dislivello partendo dalla Cascina di Dagro (auto) o da Dagro (filovia) passando da Lavill.

Il nuovo ponte sulla Doisgia prima dell’alpe.
Recupero dei pascoli dell’A. Doisgia
La conca del Simano con l’imponente colata di sassi (Rock glacier)
da:Catasto rock glaciers delle Alpi ticinesi

Sulla destra il Sosto. Ai suoi piedi Olivone e sullo sfondo la solita nebbia del Lago Retico.
Non è la cima più alta del Ticno, non festeggia centenari ma il libro c’è!
Pradoir
Piano del Simano
Laghetto di Port
Altro laghetto a pochi metri 

Piei

Lavill. Complimenti agli Amici del Simano per la ristrutturazione .
Squadra sentieri in azione: stanno pulendo il sentiero Lavill-Cascina di Dagro. Ieri hanno pulito quello che collega Prou a Lavill. Complimenti!
In primo piano Ronco oramai quasi tutto riconquistato dalla vegetazione; in secondo piano Düné (Dünéi) : una bèla diferenza. Brau Luciano.


_________________________________________________________________________________________________
La Cima del Simano è certo uno stupendo punto panoramico ma, a mio avviso, la parte più bella è la conca del Simano (Piano del Simano) con il (talvolta due o nemmeno uno) Lago dei Corti e la colata di sassi (rock glacier). Vale la pena di aggiungere una decina di minuti all’escursione.
_________________________________________________________________________________________________
© Moru