Chironico- Val d’Usèdi-Val d’Afata 6.08.2014

Approfittando di una delle poche giornate previste senza precipitazioni eccoci dalle parti di Chironico. Partenza nei pressi della teleferica Löita-Garnei-Mun.
Sentieri:
– Segn (Grumo)- Segno (Löita) stupenda mulattiera;
– fino a Fopa – Pian di Sobrio in ottimo stato;
– Pian di Sobrio-Alpe Lagasca-Pareti: traccia, cespugli di alno verde, erba alta;
– Pareti-Bassa di Cognora: pendio alquanto ripido, traccia a tratti, alcuni vecchi segni b/r/b, l’attacco in basso, indicato con freccia sulla roccia, è su placche inclinate che potrebbero creare problemi se bagnate;
– ritorno verso Cantina vecchia, inizio pendio abbastanza ripido, tracciato a libera scelta;
– Cantina Vecchia-Forcarella d’Afata: tracciato “per cacciatori” tra alni verdi, richiede passo sicurissimo, meglio evitare se molto bagnato;
– Cascine d’Afata- Cap. d’Afata-Orsino: fino alla capanna sent. discreto. Dalla capanna ad Orsino, sent. ripido, non sempre evidente il tracciato anche a causa di diversi alberi che lo ostruiscono. Richiede molta attenzione.

Cappella d’Usèdi (restaurata da Claudio)

Chironico
Ger
Löita

Valle d’Usèdi. In alto al centro la Bassa di Cognora e completamente sulla sinistra al limite del bosco la Forcarella d’Afata.
Löita vista da Garnei
Garnei

Mun

Fopa 1789

Piano di Sobrio
a. Lagasca 1982

Le placche che, se bagnate, potrebbero creare qualche problema.

Val Vegorness
Cognora

Val d’Usèdi. In basso si scorge il viadotto della Biaschina.
Conca (A. Lagasca)
Tentativo fallito d’imitazione del Pasqual (grand cüntabàl) sceso dai Cadabi (V. Malvaglia) con una pioda sotto il sedere e che sfrecciando dall’A. di Quarnei salutò il suo amico Gnafa: “Ciao Gnafa”.

Cantina vecchia 1812

A ca. 500 m dal rifugio primo dilemma: gli ometti indicano di scendere (2) mentre a noi è stato consigliato di salire leggermente (1). Il percorso, ottenuto tagliando gli alni verdi richiede molta attenzione. Ad un certo punto si scende e ad un tratto fine taglio. Che fare? L’altimetro ci dice che l’altro percorso dev’essere pochi metri sotto, tanto vale tentare di scendere poi si vedrà. Infatti poco sotto ecco l’altro tracciato. Perché c’è stato sconsigliato di prendere direttamente quello sotto? Boh! Non torniamo certo a controllare! Attraversato il ruscello una deviazione verso l’alto. Cartina e altimetro ci consigliano continuare a scendere. A quota 1800 ecco la deviazione per Afata.

Finalmente in bocchetta
Cascine d’Afata

Val Fouda

Proprietà: Patriziato di Giornico/ Gestione: Soc. Cacciatori Giornico

Giornico

______________________________________________
Gita che ha richiesto, oltre Fopa, parecchia concentrazione ma anche parecchi momenti di intense emozioni.
L’ideale sarebbe stato di pernottare a Cantina vecchia.
Complimenti a Patriziati, cacciatori e volontari per i rifugi.
Senza problemi e interessanti anche per una gita famigliare i monti Löita, Garnei e Mun.
________________________________________________
© by Moru & Claudio