10 tremila 06.06.2009

Dieci tremila in un giorno. Domenica 6 settembre 09, giornata stupenda, un po’ ventata e fresca (ideale per camminare), vista a perdita d’occhio a 360 ° (visibile anche la Pianura Padana), creste stupende, compagnia magnifica: indimenticabile.
Partiti da Cusiè e arrivati a Fontané.

L’alba

 

Nebbie nel Rheinwald.
I primi raggi accarezzano l’Adula e il nostro primo tremila, la Lògia.
Lògia (mia quèla brüta)
Baratin (Dietro: Lògia ed Adula).
Adula e parte di ciò che rimane del Paradiesgletscher. Chi vuole vederlo si affretti. Nei prossimi 5 anni potrebbe quasi completamente scomparire.
Panorama dal Vogelberg verso Biasca…senza nostalgia!
La cresta verso il Rheinquellhorn. Secondo Giuseppe Brenna una delle più belle del Ticino.
La stessa cresta vista dal Pass de Stabi.
La nebbia si è quasi tutta dissolta.
Zapportpass: fino ad alcuni anni fa qui c’era il ghiaccio.
Situazione fine anni novanta.
La stessa regione vista dal Piz de Stabi.
Fraciòn con quel che resta gel gh. de Stabi visti dal Piz de Stabi.
Gara all’autoscatto. Dietro: Zapporthorn e Piz de Mucia.
La cresta verso la Cima Rossa
Val Malvaglia…
La guida, Claudio, marca il passaggio sul Fraciòn per la prossima volta…cifola!!!!
Piz Piotta.
Cima Rossa, dietro sporge l’Adula.
L’ultimo tremila, la Cima dei Cogn, ci aspetta. Questa volta speriamo di non deluderla o meglio di non rimanere delusi noi come quattro anni fa quando abbiamo rinunciato proprio all’ultima della serie..
Questa volta, anche grazie all’ingaggio dello straniero proveniente dal Comune di Blenio, ci siamo: Cima dei Cogn …e dieci!
Il primo tremila, la Lògia là in fondo, l’ultimo, la Cima dei Cogn, dove ci troviamo. In primo piano Pian dra Paret e Cima Rossa.
Cima dei Cogn
In mancanza di champagne ci si accontenta dello yogurt
Cima Rossa vista dal pto 2830 Ant dra Paret.
Cesare osserva i tetti delle cascine di Dandrio…come sarebbe bello poter volare!!
Invece è meglio prepararsi per la lunga discesa…sperando in un buon caffé a Piotta
Gli ultimi raggi di sole danno la buonanotte alla cascata della Parete. Dietro: Cima dei Cogn.


Fi’ d’Forca alle ultime luci del giorno.


———————————————————————————————————————————————————————————————–
Dall’alba al tramonto un’infinità d’immagini da incorniciare ma, come scrive Gaston Rébuffat:
“…Ma prima di tutto c’è stata l’amicizia con i compagni di cordata, senza la quale le meraviglie della natura avrebbero rischiato di rimanere fredde e aride.”
————————————————————————————————————————————————————————————————-

© Moru, CCM & Cesar