Cadabi, 29.04.2007, sci

Mercoledì scorso, salendo al Laghetto, il tuo richiamo non mi è sfuggito. Fievole ma irresistibile ed oggi, con i due amici, eccomi qua!
Hai qualche rotella che s’incanta? Ti va di portare gli sci per quattro o cinque ore per una discesa di quindici minuti (con alcune fermate!)? Allora vieni ai Cadabi! Noi l’abbiam fatto..che goduria…breve ma intensa!

Pitstop per cambio gomme prima di affrontare la pista innevata…poco!
Poca ma promette bene: bella dura, neve soffiata e/o da valanga quindi ben compressa, non molla nemmeno con il sole…d’agosto!
Alcuni anni fa abbiam fatto questa discesa, due volte talmente era gustosa, i primi giorni di luglio…quegl’eran tempi….
+/- a metà Cadabi..ma è proprio ancora aprile?
Qui un po’ meglio…si pregusta già la scodinzolata in discesa…basterà un po’ di sole e sarà un favola.

Arrivo al Passo dei Cadabi
Una trentina d’anni fa si passava lassù, 20/30 m più in alto, sopra il ghiacciaio che ora è solo un ricordo. Sullo sfondo l’Adula.
Lo sguardo sul Paradiesgletscher, quel poco che rimane, e sul Vogelberg, valgon da soli la salita. L’idea è di salire al Vogelberg ma tutto il costone è senza neve quindi…sosta in attesa che il sole ci prepari la pista come la vogliamo noi.
Goduta proprio fino all’ultimo. Lì è meglio fermarsi…cascata!
Il richiamo s’ode ancora ma le gambe fan finta di niente…una basta.
Godiamoci il panorama…
…Quarnei
Satisfaction.
Sherpa

Pso Cadabi 2938 m s.m.- fine pista 2335 m s.m.
La scarsità di neve permette la salita quasi senza schiacciar neve.

———————————————————————————————————————————————————-
© Moru & Soci